Skip to content

Was ist ist

20/10/2009

Nathaniel, io ho paura. Vergognosamente legati alle nostre incerte certezze, diciamo che sono passeggere e che ne siamo consapevoli;
tuttavia, ne facciamo degli idoli smaltati. siamo capaci di adorarli soltanto, se va bene, e pur avendo il cesto, la falce, un asciugamano, guanti antiscivolo per scongiurare il tremolio dell’ultimo momento, non finiremo mai di rifiutarci di decapitarli, quando pure ci mettono in pericolo di vita, all’angolo come boxeur ubriachi.
ora se è vero che ci si ama, se uno mi ferisce, che io possa tagliargli la testa, cadesse anche la mia. se uno lo ferisco, che mi tagli qui la testa: se sono Fenice, ne rinascerà un’altra,

ridente sulle arterie innevate.

altrimenti, niente.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: