Skip to content

Avversario pubblico

16/11/2009

riget

Enorme neonato di cento anni con la testa calva, chinata sulla spalla di sfoghi, camicia rosa nausea da vecchia bambina. Il marito sputa, sibila scuotendo il letto come una barca – sei piena di cattiveria – la figlia commenta la televisione di domenica pomeriggio, scimmia, anche lei non più giovane, annoiata della profilassi, del brodino e della morte che stenta a venire. Il grande neonato calvo a chiazze, cane dalmata mangiato dai cani dell’Apocalisse, invoca la Messa e ottiene il Varietà, sbavando attonita sui culi di lustrini. Nathaniel mi scrive che allora sì, la vita non può prendere più la sua vendetta sulla morte. Il neonato immenso costruisce un edificio scolarizzato nel letto a rotelle, cinghie e nastri e cuscini e a sorreggere il simulacro. E’ una grande comparsa, ingombrante. I protagonisti sono i medici avvizziti, gli infermieri profumati dai capelli lunghi, le capoinfermiere a culo basso, armate di padella, brutte marionette della commedia dell’arte, brandiscono una spada piena di merda e le siringhe sterili come freccette. buffo circo pub irlandese, circo bianco, festa in pigiama, i mascherati terrei sotto la luce al neon. le star dottore, metà in cappella e metà in sala operatoria, se qualcuno per gioco mettesse camice e occhiali alla madonna, farsesca carezza di pietas nei toni celestiali. Andrebbero proibiti i fiori in ospedale, se proprio, ma ancora, volessero persistere nell’ignorare la morte, perchè tutto questo profumo mezzo marcio che avvizzisce negli angoli richiama una grande palude. Teniamoci la mano a occhi bene aperti e ben calzati, perchè sbarrati così non vedono che fisime e fantasmi. I letti acciaio e grigio vacillano in tempesta, e in movimenti scomposti ferocemente comici allegri per sbaglio questi turpi marinai con scorbuto e metastasi picchiano la testa dolcemente contro un muro invisibile

Advertisements
One Comment leave one →
  1. 17/11/2009 7:26 PM

    Fuori dalle scatole i fiori ok Dio il grande assente -oppure muto?- bel pezzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: