Skip to content

Killer Quickie Theory

25/11/2010

Quella che voi chiamate quickie, sveltina, è una cosa rara oggi tra due completi estranei, al di fuori del commercio della carne, regolamentato oppure no (commercio, ovvero, quel che vale tanto per i mercenari che per i soldati semplici a caccia nelle paludi consacrate alle schermaglie precoitali: discoteche, locali, feste alcoliche, eccetera). Al di fuori insomma dell’economia sociale, fuori dal mercato riconosciuto, e fuori anche dalle sacche di mercato nero travestito da zona franca e invece deputato a una trasgressione da feste comandate che non inganna nessuno.
Questa desolante assenza di aspro, fatale, estatico e urgente sfamarsi del corpo di un altro, nel modo in cui l’ho sempre inteso e quindi fuori dall’economia dello scambio reciproco, pagato con più o meno evidenza, dipende soprattutto dalle scarse possibilità di imbattersi in persone che vivono un passo più avanti della morte, con la morte ai garretti.
– è una faccenda molto seria, – dice Val. – è una faccenda da professionisti.
– è come un colpo da killer navigato, dico io.
– bisogna averci l’urgenza della morte sul collo. l’ho sempre pensato.
– è come uccidere qualcuno.

Annunci
One Comment leave one →
  1. jean permalink
    25/11/2010 5:14 PM

    sotto il tiro di presagi anche il cedimento è profanazione.
    l’amore al tempo della morte sublime.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: