Skip to content

Napoléon mon cul

23/01/2013

lego.2

Bravo bambino, ora hai circa 35 anni. E a quanto pare hai alle spalle una strana vita fatta di morbosi tentativi di compiacere chiunque.
“Ora che conosci tutte le regole… dimenticale”.
Cosa fa il nostro ragazzo? (In Italia si è sempre ragazzi, specialmente se facoltosi e di successo. In caso contrario sei troppo avanti con gli anni, che sia per vendere merda, per promuoverla, o per pulirla). Decide di scioccare i suoi facoltosi e sorridenti genitori in questo modo: allo splendido e appartamento inondato di luce e circondato dal verde dove presumibilmente vive ancora con loro, bussa una donna avvenente che lo bacia. Lui fugge via con lei nella macchina di lusso: un gesto rivoluzionario. Avrà forse letto Bakunin? Credo di sì, perchè grazie al suo ardimento, “Osare diventa la regola“.

Naturalmente il video in altri paesi ha un suo straccio di significato (per quanto discutibile): la vita è un ciclo e generare una nuova vita è un atto di follia (in effetti di questi tempi lo è), ciò che fa la nuova generazione e sembra ribellione alla vecchia, non è altro che una riformulazione dei suoi gesti, eccetera eccetera. Un concetto quantomeno ridicolo, ma almeno un concetto, che viene esposto all’inizio: vediamo i genitori del protagonista generarlo in un’automobile. Un paio di scene di baci che nell’Italia vaticanofila si è pensato bene di eliminare.


Ma la variante peggiore deve ancora venire. Un plauso all’idiota che ha commissionato questo testo, anzi, che ha rifiutato il testo per forza di cose più sensato proposto dal povero copy che lo ha scritto, per preferirgli questo illuminante poema:
“Puoi CHIEDERE la tua libertà ai tuoi genitori?” Vediamo l’uomo ADULTO di cui sopra aprire la porta alla donna di cui sopra in uno slancio di riappropriazione della sua libertà. A parte l’orrore contenuto nell’idea di chiedere la libertà a qualcuno, è particolarmente raccapricciante che l’uomo adulto in questione ritenga di doverla chiedere ai suoi genitori e che Mercedes senta il dovere di ricordargli che la cosa non è possibile.

Come non è possibile chiederla “al tuo lavoro”. E già, Mercedes non è d’accordo con Carmelo Bene, invocare la liberazione dal lavoro non è possibile, ma questa non è una novità.  Ben presto lo spot ha un singulto di follia: “Puoi chiedere la libertà al tuo cane?” mostrando un grazioso barboncino.
Subito dopo arriva la soluzione: “la libertà, chiedila a classe B”. La libertà? Il tuo culo la trova su un sedile termoriscaldato.

lego.shock.treatment

Ora, è ovvio, non è che io mi aspetti che da un’azienda chiamata a vendere un prodotto di lusso arrivino messaggi diversi dalla spinta all’acquisto, ma spacciare un acquisto per un gesto rivoluzionario, oggi, è ancora possibile? è possibile che si possa ancora associare il concetto di libertà con la vendita di una macchina di lusso senza che i destinatari dello spot inizino a lanciare ortaggi contro lo schermo? O con la facoltà preelettorale di delinquere? Sarà che in questi giorni sono sopraffatta da disperazioni varie e intorno a me 29.820 ne parlano – NE PARLANO, parlano di questo, e poi mi si chiede perchè sono così ESIGENTE nella scelta delle persone con cui parlare – sarà che sono allo stremo. Ma credo che alla parola libertà debba andare sostituita presto qualsiasi altra parola di vostra scelta: calzascarpe, truogolo, rododendro, stella cometa, scendiletto. Questa parola finisce in bocche o troppo stupide, come nel caso della vendita di automobili, o troppo sporche, e non da oggi.

[le puntate precedenti qui]
preferirei di gran lunga spalare a mani nude tonnellate di merda
the future

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: